Google Party Milano e GoogleShake!

Eccomi stanco ma felice di ritorno dal Google Party di Milano, su gentile invito di Kristof Kaiser, dello staff di Google…. Ritrovo ad un Old Fashion Cafe distinto e meravigliosamente agghindato e con un buffet di eccezione, con rigorosissima selezione all’ingresso e per chi non aveva il prezioso invito o non era come me sulla lista degli “invitati ufficiali” nessuna chance di farla franca. All’interno, dopo aver recuperato l’immancabile spillina di Google colorata e piena zeppa di lucine colorate al LED, una folla di gente del settore, compresi i maggiori provider italiani e qualche decina di società di SEO… Devo dire che la mia notorietà in quel settore mi ha fatto un poco specie… Se dico il mio cognome in ambito degli amici alcuni mi dicono “chi?!?!?!?” mentre i miei articoli su SEO e dintorni sono stati sicuramente pià apprezzati, parrebbe :) Oltre a questi un po’ di gente dello staff di Google veramente simpatica e disponibile ed una vera e propria kermesse della “gente che conta sul web” da fare rabbirvidire…

Ma la cosa importante all’uscita: Google ha regalato un meraviglioso (sic) shaker in acciaio di Google, serigrafato con il celeberrimo marchietto ;) Nell’attesa che pubblichi il prossimo articolo sul mondo dei SEO che mi porto dietro da un po’ e che non ho il coraggio di dare in mano alla folla :) è stata una piacevole serata…

Autore:

No, il terrorismo non c’entra con la sorveglianza di massa

E non lo dico io, lo dice Nils Muižnieks, Commissario ai Diritti Umani del Consiglio Europeo che si pronuncia in modo perentorio affermando che: The “secret, massive and indiscriminate” surveillance conducted by intelligence services and disclosed by the former US intelligence contractor Edward Snowden cannot be justified by the fight against terrorism, the most senior […]