Dopo Varenna…

Il mio intervento
Di ritorno dal Convegno di Varenna devo assolutamente esprimere i miei apprezzamenti alla cortesia e professionalità degli ottimi organizzatori (l’Avv. Francesca Rusconi ed il carissimo amico Avv. Antonino Attanasio) oltre che manifestare il mio apprezzamento per l’indubbia levatura degli oratori (me escluso =]) convocati dal Circolo dei Giuristi Telematici.

Una giornata densa di interventi, alcuni illuminanti come quello del Dott. Carlo Sarzana di Sant’Ippolito (presidente aggiunto onorario in Corte di Cassazione) anche se al di la delle mie capacità di critica, non essendo avvocato. Interessanti soprattutto, per quanto riguarda la mia veste professionale, gli interventi dell’amico Avv. Stefano Aterno oltre che il confronto dell’amico Avv. Daniele Minotti e del Dott. Antonio Leonardo Tanga in merito all’omonimo “articolato Tanga” sulla riforma dei reati informatici.

Da notare la presenza di chi, come me, si sentiva un poco fuori luogo tra tutti gli “avvocati” e le decine di rappresentanti delle varie forze dell’ordine: il Prof. Antonio Lioy che ha comunque svolto in modo impeccabile il suo ruolo duplice di stimato chairman ed ottimo compagno di chiacchierata a cena =]. Non che il mio sia stato l’unico intervento “tecnico”, sia chiaro: mi facevano ottima e competentissima compagnia l’onnipresente Dott. Gerardo Costabile che ha parlato a lungo ed approfonditamente di Computer Forensics e l’inedito duetto informatico-giuridico composto dall’amico Dott. Donato Eugenio Caccavella e dall’Avv. Giuseppe Nicosia. Unica nota stonata gli sguardi rivoltimi dagli alti funzionari delle Forze dell’Ordine (che vedevano facilmente configurata l’ipotesi di “incitazione a delinquere” nel mio intervento) e le parole del Dott. Sarzana:

“Ragazzo mio, o lei ha GRANDI amici tra i PM, o le porterò sigarette ed arancie…”

Che detto dal Presidente Aggiunto della Corte di Cassazione fa un po’ tremare… =) Un grazie a tutti quanti e…. alla prossima!!

Autore:

Google in UK: 5 miliardi di ricavi, 21 milioni di tasse

Stavolta niente giornali complottisti, ma direttamente il Financial Times che recita: Google’s UK operation paid £20.4m of corporation tax on its profits in 2013, according to accounts filed at Companies House on Thursday. Documents published by the parent company this year showed that the country accounts for $5.6bn of revenues. qui Estote parati.