Il sonno polifasico: una introduzione

L’essenza del sonno polifasico è la possibilità di ridurre le ore di sonno durante il giorno ad un minimo che varia (a seconda dei metodi) dalle 6 alle 2 ore giornaliere complessive. Certo una affermazione di questo tipo spaventa e va corredata dalla necessaria conclusione “senza distruggere il proprio fisico e senza itercorrere in problemi di alcun tipo né fisiologici né di attenzione“. L’essenza delle varie metodologie che vengono utilizzate nel mondo è quella di frazionare il sonno in molti micro-sonni durante il corso del giorno, di entità e durata differenti secondo le metodologie applicate. Ecco una serie di risorse per affacciarsi a questo strano mondo…

P.S. Per chi se lo domandasse: si, io utilizzo da qualche tempo il sonno polifasico, anche se non ne sono uno zelota e non arrivo alll’UberMan…

Autore:

La Milano del Tertium non Datur e dei Minus Habentes

Permettetemi di dire la mia sulle manifestazioni della mia Milano, la città che amo (e che ogni volta che posso celebro anche nelle sue infinite contraddizioni), lasciando perdere le emozioni e cercando di valutare strategicamente quanto successo. Premesso che una manifestazione organizzata senza servizio d’ordine interno è una manifestazione organizzata da cerebrolesi (ricordate le Hazet […]