Ritorno da Perugia e nuovo progetto

Tornato stasera da Perugia, dove sono stato per la [conferenza] di cui avevo scritto promossa da AIP e tenuta con Fabio Pietrosanti a darmi manforte, penso di essermi irrimediabilmente innamorato della cittadina umbra che poco ha a che invidiare anche come vita notturna alla Milano che mi ospita. In realtà direi che moltissimo ha invece da guadagnare, primo tra tutti un paesaggio da sogno, una vivibilità di altri tempi ed un clima meraviglioso, oltre, ovviamente, ad inesistenti problemi di inquinamento.

Come ottima notizia per tutto quelli interessanti posso confermare che la conferenza è stata ripresa professionalmente sia con immagini che con slide e partlato da microfono e ho in questo momento in mano il DVD relativo che provvederò nei prossimi giorni a riversare ed uplodare su web, come fatto in precedenza per la conferenza di InfoSecurity 2007.

Nel frattempo ho iniziato la realizzazione di un progetto web che spero possa trovare i consensi di tutti e che illustrerò dettagliatamente magari in qualche prossimo post. Si stratta di un progetto ambizioso, primo tra tutti perché si rivolgerà ad un uditorio internazionale, in seconda istanza perché sarà il primo mai realizzato da me in Ruby e in ultima analisi perché tenterà di competere in un mercato difficile come quello dalla privacy e sicurezza delle comunicazioni. In aggiunta a questo, ovviamente con un servizio gratuito, aderente agli standard del Web 2.0 e ad alto valore tecnologico.

Il mantra da ripetere e ripetere sino all’ossessione è Confidentiality easy as in one, two, three, un obiettivo difficilissimo, come tutte le cose semplici (non mi credete? Quanto fa 1 + 1? …e perché?)e la parte che mi preoccupa maggiormente è quella della grafica che non mi vede (come forse si nota) molto versato e skillato.

Quindi se qualcuno dei lettori si sente in grado di dare una mano ad un progetto umile ma di larghe speranze di diffusione e di immagine, e pensa di poter realizzare qualcosa di attraente sulla falsariga di Senduit in pure CSS si faccia avanti agli indirizzi alla pagina dei contatti!

Nel frattempo si continua, si analizza, si prova ed ipotizza…

Ma ora si dorme dopo il viaggio! A presto!

Autore:

Nasce ALAC, Allerta Anticorruzione di Transparency International powered by GlobaLeaks

Lasciando la narrativa invece che al sottoscritto alla capace ed incisiva penna dell’articolo di Carola Frediani sull’Espresso, un breve post per segnalare che: Da oggi però qualcuno prova ad usare uno strumento in più per bucare il muro di gomma della corruzione, stimolando i cittadini e i dipendenti pubblici e privati a segnalare fatti illeciti. […]