Gabriele Romagnoli, ma vedi di andare *********!

La generazione You Tube non è pericolosa perché usa questo mezzo, ma perché manda un messaggio: “Guardami, sono solo, non ho niente da dire, ma dedicami la tua attenzione, ascoltami, leggimi, comprami o ti sparo e poi, forse, mi sparo”.

Raro esempio di ignoranza, arroganza, supponenza e soprattutto giornalismo spazzatura nell’articolo “YouTube Generation” dello scrivitesti noto a nome Gabriele Romagnoli su Repubblica del 9 Novembre.

E la sua biografia è una cosa assolutamente da leggere:

Gabriele Romagnoli è nato a Bologna nel 1960. Giornalista e scrittore, è stato inviato per due anni de La Stampa negli Stati Uniti, occupandosi più volte della questione della pena di morte. È editorialista de La Repubblica e collabora con molte riviste e quotidiani. Ha esordito nella narrativa nel 1993. È anche autore di alcune sceneggiature di fiction televisive, tra cui Uno Bianca e Distretto di Polizia con Marcello Fois, che hanno riscosso un notevole successo di pubblico e critica.

A Gabrié, vedi di tornare a fare televisione spazzatura e a non rompere le scatole con tanta immondizia cartacea al popolo del Web, và… Davvero…

Torna dove sei di casa: tra le fiction dell’orpello principe dell’old-media e tra le cose vecchie di cui sai parlare.

Autore: