Sabato 23 Febbraio al BarCamp di Torino

Era un po’ di tempo che causa lavoro non riuscivo a concedermi il lusso di tenere qualche bello speech, ma Sabato 23 cercherò di rifarmi al Barcamp di Torino 2008 con la presentazione di due speech differenti che spero interesseranno a qualcuno di voi :)

Il primo dei due è la versione riveduta, corretta ed integrata dal punto di vista normativo dello speech sulla Censura che a suo tempo avevo tenuto con il titolo Eludere i controlli di polizia e di cui trovate anche sul blog il video dell’edizione di InfoSecurity 2007. Si parla delle nuove frontiere della censura in Italia e dei nuovi metodi di indagine per il ritrovamento passivo dei siti bloccati. Non solo, ma si parla, inoltre, di come questi vengano manipolati e come la nostra libertà in Italia sia appesa ad un filo.

Il secondo Talk, invece, mira ad essere una “integrazione” del talk che Salvatore Aranzulla farà dal titolo “Blogger anonimi: come creare e gestire un blog anonimo su Internet” e mirerà ad andare un poco oltre ad i temi classici, parlando di blogging in contesti di alto rischio, di tracing di TOR e altri meccanismi un po’ più evoluti che la semplice webmail. Soprattutto mi piacerebbe affrontare tematiche di attacco diretto, di raggiri, di trojan (WARNING, grammar zealots ahead!) per valutare un poco ad alta voce quale futuro per l’informazione anonima…

Per il resto tanti screencast, tante sessioni e spero tante birre e divertimento per chi ci sarà. Se ci siete passate a salutarmi o avvisatemi con un commento o una forma di comunicazione qualunque tra quelle alla voce contatti.

Le indicazioni sono qui ed il sito è questo qui. A Sabato! (e forse anche Venerdì).

Autore:

Le applicazioni mediche e la privacy? Il Garante non è per nulla convinto

Secondo il Garante italiano serve più trasparenza nell’uso dei dati degli utenti che scaricano app mediche in Italia. I risultati dell’indagine, avviata a maggio dal Garante Privacy per verificare il rispetto della normativa italiana sulla protezione dati da parte di applicazioni che utilizzano dati sanitari, mostrano come anche nel nostro Paese gli utenti non siano […]