PianetaShop.it: una gran brutta storia…

My IXUS Is Dead Creative Commons License photo credit: JackSim

Francesco Bramato è un amico (oltre che uno dei miei guru personali a cui rompo le scatole su .NET quando mi incastro) e qualche tempo sul suo blog parlava di un acquisto sul sito di E-Commerce PianetaShop.it.

Raramente scrivo di cose personali sui blogs e questo doveva rimanere un contenitore di tips&tricks puramente tecnici ma oggi ho una storia da raccontare. Ho deciso di comprare un Nokia E51, un aggegino stupendo e pieno di belle cose interessanti e mi sono messo alla ricerca del prezzo più vantaggioso fra EBay, trovaprezzi.it, ciao.it e altri aggregatori. Alla fine l’ho trovato su PianetaShop.it . Tramite le solite recensioni che si trovano in giro ho letto che ERA un negozio affidabile e mi sono convinto per l’acquisto (3 marzo 2008) e ho scelto come indirizzo di spedizione la reception del posto in cui lavoro.

Nulla di strano se non che la sua odissea ha comportato una serie interminabile di problemi con SDA che spedisce il pacco a destra e manca ma NON all’indirizzo corretto specificato all’acquisto. Un problema che Francesco attribuisce al corriere ma che in ultima istanza si scopre differente:

Il pacchettino mi viene consegnato e scopro che il venditore ha sbagliato clamorosamente l’indirizzo di spedizione: nell’ordine ho indicato un indirizzo di spedizione diverso da quello di fatturazione – la mia residenza – (come tutti gli e-commerce permettono di fare) ma il venditore ha inspiegabilmente segnato sulla spedizione l’indirizzo di fatturazione.

Un errore ovviamente MADORNALE per chi si dovrebbe occupare day by day di e-commerce. Pensate solamente cosa sarebbe successo se la sede legale e quella amministrativa fossero state ai capi opposti d’Italia. Il tono di Francesco è accigliato ma pacato. Io sicuramente avrei utilizzato ben’altri eppiteti… La frase più forte che dice è forse la fine:

Appena tornato a casa ho mandato una email molto arrabbiata al venditore chiedendo spiegazioni ed esigendo il rimborso delle spese di spedizione, del carburante, del pedaggio autostradale e delle telefonate all’sda.

Ora non ci sarebbe nulla di strano.

Se non fosse che la rete premia il dialogo e al suo post moltissimi rispondono dichiarando altri problemi ed una serie di disavventure. E, a breve tempo, appare come al solito l’addetto PR della società, in questo caso la Mar.Pag. On Line S.r.l. che nell’ordine:

  • Smentisce di aver ricevuto mail e chiamate
  • Da praticamente dell’imbecille a Francesco dicendo che è l’unico che ha avuto problemi (anche se nella realtà altri post confermano problematiche varie)
  • Posta ovviamente dopo aver visto che il post di Francesco è in prima pagina nelle ricerche
  • …e per finire in bellezza anzichè chiedere SCUSA per l’errore minaccia Francesco di azioni legali per il post che ha scritto!

Per quanto assurdo ed idiosincratico possa sembrare le parole dello stimato webmaster e programmatore della Mar.Pag. On Line S.r.l. dice testualmente (grassetto mio):

Lunedi contatteremo il nostro legale per capire se è possibile prendere dei provvedimenti, perché mi pare si sia superato ogni limite di libera espressione.

Complimenti, Mar.Pag. On Line S.r.l., ottima strategia di Marketing. Se tutto va bene ok, se non va bene denunciamo chiunque parli male. Avete proprio capito tutto del Web, mi sembra.

Ora, sinceramente, non so voi, ma io da uno shop che più di tanto in tanto fare qualche errore e scusarsi posso anche immagina re di acquistare, ma NON ACQUISTERO’ MAI DA UN NEGOZIO CHE MINACCIA DI DENUNCE UN CLIENTE CHE SEGNALA UN PROBLEMA SUL SUO BLOG.

Ma stiamo scherzando? Il mondo è pieno di negozianti: cercatene uno che sappia gestire il Customer Care! E se volete chiedere informazioni potete sempre chiamare la MaR.PaG. On Line S.r.l. ai numeri che lascia sul sito web:

MaR.PaG. On Line S.r.l. Via Wenner n° 50 – 84131 – Fuorni (SA) Tel +390899952073

**P.S. Vediamo se il PR di LastKnight.com vale ancora qualcosa e dove finiremo sull’amico Google con questo post…. :D **

Autore:

E’ davvero Brian F. Hamade il leaker delle immagini di Kate Upton e Jennifer Lawrence?

4chan da e 4chan toglie, parrebbe. Se, per lo meno come dice questa immagine, il leaker delle immagini del Fappening su Ariana Grande, Bar Rafaeli, Becca Tobin, Brie Larson, Hope Solo, Jennifer Lawrence, Jessica Brown Findlay, Kate Upton, Kirsten Dunst, Krysten Ritter, Lea Michele, Mary Elizabeth Winstead, McKayla Maroney, Melissa Benoist, Olivia Munn, Selena Gomez, […]