Paradiso e Inferno

Un samurai grande e grosso va da un saggio e gli dice: “parlami della natura del paradiso e dell’inferno”.

Il roshi lo guarda dritto negli occhi e gli fa: “Perché mai dovrei parlare con uno schifoso rivoltante bavoso come te?”. Il samurai si fa paonazzo e gli si rizzano i capelli per la collera, ma il roshi imperterrito: “Un miserabile verme come te, credi proprio che dovrei spiegarti qualcosa?”.

Sopraffatto dall’ira il samurai estrae la spada ed è sul punto di mozzare la testa al roshi, quando questi gli dice: “Ecco, questo è l’inferno”.

Il samurai in un attimo capisce: si rende conto di aver appena creato il suo inferno personale e di esserci sprofondato fino agli occhi. Gli occhi gli si riempiono di lacrime, scoppia a piangere e giunge le mani davanti al roshi che gli dice: “E questo è il paradiso”.

L’ho rubato a Mushin.

Autore: