Blink182 ed il furto più geniale

Si parla spesso della pirateria digitale online e dell’utilizzo senza permesso di contenuti audiovisivi. L’esempio su tutti, non fosse altro per semplici dimensioni di mercato, è sicuramente YouTube, “luogo virtuale” in cui i filmati che sfruttano abusivamente colonne sonore sono milioni. I Blink182 per il lancio del loro nuovo video hanno deciso di far “pagare pegno” a una serie di video scovati sui Social Network che usavano abusivamente la loro musica… usandoli abusivamente in un video promozionale!

Che dire? Pari e patta?

P.S. Grazie a Morena Ragone per la segnalazione sulla lista del Circolo dei Giuristi Telematici

Autore:

Le applicazioni mediche e la privacy? Il Garante non è per nulla convinto

Secondo il Garante italiano serve più trasparenza nell’uso dei dati degli utenti che scaricano app mediche in Italia. I risultati dell’indagine, avviata a maggio dal Garante Privacy per verificare il rispetto della normativa italiana sulla protezione dati da parte di applicazioni che utilizzano dati sanitari, mostrano come anche nel nostro Paese gli utenti non siano […]