Matteo G.P. Flora bio photo

Matteo G.P. Flora

Mi occupo di Analisi e Protezione della Reputazione Online con la mia azienda, oltre che di comunicazione e sicurezza tra Dharma & Data.

Twitter

Facebook

Google+

LinkedIn

Instagram

Github

Il mio 2011 in 14 libri

Credo che ormai quasi tutti sappiate (da Facebook o Twitter) del mio incidente. Sono a casa, sto abbastanza bene ed a parte un paio di protusioni alle vertebre ed una generale ridotta sensibilità l’unico strascico per un po’ di tempo sarà il bastone alla Gregory House che uso per spostarmi causa una gamba che cede ad intervalli regolari. Poco male, sono vivo :)

Ma quest’anno passato non è sicuramente da scartare come un anno sfortunato! The Fool è cresciuta molto, con un organico oggi che supera i 30 collaboratori. Grazie a tutti, soprattutto ai clienti che hanno creduto in noi.

Ma ricorderò quest’anno probabilmente più da quello che ho imparato e che ho studiato. Quindi vorrei ricordare l’anno passato con solo un semplice elenco dei libri letti. Dall’avvento del Kindle buona parte dei testi che leggo sono digitali, e proprio consultando il Kindle ho stilato la lista qui sotto.

Una vasta parte di quest’anno è stata dedicata all’imprenditoria ed alla comprensione delle regole alla sua base. Cercare di capire, sia come The Fool che come Mentor in EnLabs, le regole (se mai esistono) dietro il successo di una avventura imprenditoriale. L’ho fatto anche, ma non solo, leggendo:

  • Rework by David Heinemeier Hansson, Jason Fried
  • Business Model Generation (A Handbook for Visionaries, Game Changers, and Challengers) by Alexander Osterwalder, Yves Pigneur
  • Founders at Work (Stories of Startups’ Early Days) by Jessica Livingston
  • Nail It then Scale It (The Entrepreneur’s Guide to Creating and Managing Breakthrough Innovation) by Nathan Furr, Paul Ahlstrom
  • The Mindful Leader (Ten Principles for Bringing Out the Best in Ourselves and Others) by Michael Carroll

Ho dedicato poco tempo alla narrativa (e ricordo il periodo in cui leggevo più di 30 romanzi all’anno solo di sci-fi! Dannate serie televisive!), cosa che voglio incrementare in questo anno a venire, ma quando ho letto qualcosa mi sono concentrato su:

Ho passato molto tempo a cercare di migliorare me stesso (con risultati alterni, onestamente) e a recuperare una spiritualità concreta e coerente con la mia weltanschauung personale, a cavallo tra molte cose. Ritrovandomi spesso nella via del Dharma mentre leggevo:

Gli elenchi di cui sopra sono scritti non in ordine cronologico ma in personale ordine di “must read”: se proprio volete approcciare l’argomento che ho studiato quest’anno passato vi ho messo in prima posizione i libri che ritengo assolutamente imperdibili, e a seguito in ordine personale di importanza. Ho omesso i libri letti che non mi sono piaciuti, che non mi hanno lasciato nulla o che non ritengo utili.

Mi rendo conto che molto del mio tempo di quest’anno normalmente dedicato alla lettura è stato dedicato alle serie televisive. Un rapido calcolo dice che ho dedicato più di 200 ore di visione (anche se effettivamente spesso mentre facevo altro) a queste serie, com medesimo ordinamento per mia personale importanza:

  • A Game of Thrones
  • Fringe
  • House MD
  • Warehouse 13
  • Eureka
  • Bones

Nel 2012 conto di diminuire drasticamente il tempo dedicato alle serie televisive e concentrarmi sulla letteratura. Avrò con me il Kindle tutti i giorni e leggerò, per quest’anno, ESCLUSIVAMENTE su questo supporto ove possibile. L’anno inizia con:

Welcome to 2012. Buon cammino.