Un malware cancella i dati: il processo deve andare in appello

Interessante sviluppo per il mondo del crimine informatico: se i record e le trascrizioni del processo si cancellano “misteriosamente” con un malware che stranamente cancella solo quei dati il processo è da rifare .

A convicted murderer has been granted a retrial after a stenographer’s backup record of his trial was apparently destroyed by a malware infection. (…) When the Appeal Court discovered that almost no records of the trial still existed, the judge the struck down the conviction and ordered a retrial. (fonte)

Nuove prospettive del cybercrimine?

Autore:

La Milano del Tertium non Datur e dei Minus Habentes

Permettetemi di dire la mia sulle manifestazioni della mia Milano, la città che amo (e che ogni volta che posso celebro anche nelle sue infinite contraddizioni), lasciando perdere le emozioni e cercando di valutare strategicamente quanto successo. Premesso che una manifestazione organizzata senza servizio d’ordine interno è una manifestazione organizzata da cerebrolesi (ricordate le Hazet […]