SOPA: la mia posizione ‘controcorrente’

Ecco la mia posizione su DataManager di oggi :

Matteo G.P. Flora, CEO e Fondatore di The Fool srl, società leader italiana per il controllo e la tutela dei contenuti online, anche se con alcuni distinguo lascia aperto uno spiraglio alla necessità di tutelare i diritti d’autore: “E’ certo vero che SOPA ha ancora aspetti controversi che vanno chiariti per rispetto della rete tutta, ma comunque sia, ritengo sia indispensabile una legge che tuteli il contenuto originale. E’ proprio sul contenuto originale e sulla sua creazione che si basa l’industria dell’intrattenimento e oggi chi investe ingenti capitali per la creazione, non è efficacemente tutelato. Oggi come oggi la tutela dei propri diritti richiede sforzi di controllo, ricerca, segnalazione che sono assolutamente impossibili da sostenere dai piccoli produttori di contenuti e le tecnologie di individuazione automatiche sono assolutamente inadeguate. Chi vive sulla produzione di contenuti professionali oggi come oggi deve mettere in atto una procedura di ricerca su centinaia di domini che lucrano sui propri contenuti senza diritti e in modo completamente fraudolento. Società come la nostra offrono i servizi di ricerca e di takedown (rimozione ndr), sicuramente efficaci ma inavvicinabili per le label indipendenti, lasciate nell’oblio della diffusione illegale”.

Autore:

Le università italiane passano al cloud. Con quali garanzie?

Oggi grazie a Yanfry scopro una conversazione interessantissima sulla mailing list di Nexa a firma del Prof.Luciano Paccagnella, Professore Associato di Sociologia dei processi culturali nel Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino: gli atenei italiani e tra I primi Torino stanno dismettendo i loro servizi di posta elettronica migrando su Gmail (ma […]