Stop definitivo a Banner e Google ADS…

Se, come me, vi siete stancati dei banner e dei vari ADS in giro per il web, quello che vedrete qui sotto è l’inizio di un idillio… Iniziamo con ordine… Certamente avete installato già il Browser giusto, lasciando perdere Internet Exploder. A questo punto vi consiglio di fare un giretto alla simpatica estensione chiamata AdBlock per verificare quanto questo giochino può darvi in termine di stress relief e riacquisita sanità mentale…

In pratica l’estensione consente di filtrare via regular expressions tutto il contenuto spammante in giro per la rete… Click destro su una immagine di banner (oppure sulla comoda icona AdBlock che appare sotto la maggior parte dei banner) e modificare la URL proposta con qualcosa di più “onnicomprensivo” (“www3.adware.com/banner/qualcosa” diventerà.adware., per esempio). Ed è tutto qui… Dopo una giornata o due selezionando i maggiori portali web di advertising (Matrix, DoubleClick, AdNet etc..) le pagine web vi risulteranno piacevolmente scevre dai fastidiosi bannerini…

Ma la chicca deve ancora venire… Infatti è sufficiente trovare una qualunque pagina che implementi i banner di Google ADV in testuale (che in realtà risiedono in un IFrame), fare un bel click con il pulsante destro, selezionare “AdBlock Iframe” e dare una regola del tipo “http://.googlesyndication. per eliminare definitivamente questi ingombranti e scomodi ospiti dal nostro navigatore di eccellenza…

Comodo, pratico ed indolore. ;)

Autore:

Le università italiane passano al cloud. Con quali garanzie?

Oggi grazie a Yanfry scopro una conversazione interessantissima sulla mailing list di Nexa a firma del Prof.Luciano Paccagnella, Professore Associato di Sociologia dei processi culturali nel Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino: gli atenei italiani e tra I primi Torino stanno dismettendo i loro servizi di posta elettronica migrando su Gmail (ma […]