OSXCrypt sul Punto Informatico

OsxCrypt nasce come un port di TrueCrypt, tra le più apprezzate applicazioni di questo tipo in ambiente Windows e Linux, con il quale è totalmente compatibile ed interoperabile. Nel corso dello sviluppo, tuttavia, le caratteristiche di OsxCrypt sono cresciute: ora è potenzialmente in grado di gestire ben quattro diversi meccanismi di cifratura (LoopAES, DMCrypt, Luks, PGP), sia su file immagine locali che su interi volumi, anche su apparecchi per lo storage esterno (hard disk e chiavette USB).

Il PuntoInformatico ha scritto una bella recensione di OsxCrypt.

Grazie!

Autore:

Le università italiane passano al cloud. Con quali garanzie?

Oggi grazie a Yanfry scopro una conversazione interessantissima sulla mailing list di Nexa a firma del Prof.Luciano Paccagnella, Professore Associato di Sociologia dei processi culturali nel Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino: gli atenei italiani e tra I primi Torino stanno dismettendo i loro servizi di posta elettronica migrando su Gmail (ma […]