Marco D’Itri e la Censura

Bello arrivare in anticipo di oltre un anno :)

Marco D’Itri parla dalle pagine del Punto Informatico di come il Decreto Gentiloni lo abbia obbligato a censurare la lista di siti non solo facenti capo all’AMMS ma anche ai siti “presuntamente” pedopornografici. Presuntamente poichè la lista è segreta e non vi è modo, quindi, di conoscere se i siti bloccati sono realmente pedopornografici o solamente politici.

Inoltre, come mostravo nella conferenza “Eludere i controlli di Polizia” ad InfoSecurity 2007 i blocchi sono praticamente inutili.

Vi ripropongo, nel caso ve lo foste persi, il filmato:

Estote Parati

Autore:

No, il terrorismo non c’entra con la sorveglianza di massa

E non lo dico io, lo dice Nils Muižnieks, Commissario ai Diritti Umani del Consiglio Europeo che si pronuncia in modo perentorio affermando che: The “secret, massive and indiscriminate” surveillance conducted by intelligence services and disclosed by the former US intelligence contractor Edward Snowden cannot be justified by the fight against terrorism, the most senior […]