Politicamente sono là, lontano da qui e da lì…

lk_politica.jpg

L’ho detto e ridetto che quest’anno io non voterò e che non voterò perché per me l’unica posizione a cui possono aspirare i politici dei due schieramenti è la forca… E’ che continuo a considerarmi un elettore di destra perché le idee di questa sinistra mi nauseano e mi schifano, anche se quelle della cosiddetta destra attuale mi provocano la stessa sintomatologia.

Spinto da una serie di amici, che continuano a dirmi che io sono “una persona di sinistra che non lo vuole ammettere” ho fatto il test e ho finalmente dimostrato empiricamente di essere divergente da tutti. Adesso, grazie al bellissimo test online di voi siete qui ho la dimostrazione pratica che il mio pensiero diverge uniformemente da quello dei partiti politici presenti attualmente sulla piazza. Da tutti.

Mi rode particolarmente, però, scoprire che benché il mio deretano sia ad un milione di chilometri da tutti gli schieramenti, esso è più sinistro che destro. Inizio a sentirmi sbilanciato…

Che dire, che sia ora di un partito politico differente? Ci possiamo anche pensare…

O forse sono io che non capisco un tubo?

P.S. Fa comunque piacere sapere di essere ad un miliardo di parsec dall’UDC… Dio, grazie!

UPDATE: Ho fatto anche il test che consiglia Repubblica e mi sono ritrovato qui:

Che dire, alla fine di questo test? Beh, innanzitutto che probabilmente in questo continuum spazio temporale non mi è più consentito definirmi tendenzialmente di destra, e alla fine dei conti direi anche un bel dov’è finita la destra di una volta?

Già, perché se prima votavi a destra ed ora ti trovi vicino a Bertinotti vuol dire che forse qualcuno ha sbagliato qualcosa in queste elezioni, no? Non è che il mio credo politico sia così variato negli ultimi 3 anni…

Che tristezza svegliarsi una mattina e ritrovarsi a sinistra… Che mondo, gente, che mondo!

Autore:

L’Unit-Harakiri: perché l’Unità è morta

Ora, guardate l’articolo di copertina e provate ad immaginare il soggetto a cui si riferisce. Me ne vengono in mente un po’: I giornalisti (1): che nemmeno andasse della loro vita sono riusciti a creare un giornale che avesse il minimo seguito per sopravvivere; I giornalisti (2): che non hanno avuto la benché minima capacità […]