Non ho capito…

deep look from the gipsy village Creative Commons License photo credit: energeticspell

Il primo ministro rumeno ha criticato, poi, le autorità italiane per non avere avuto la necessaria fermezza e di aver permesso la creazione delle baraccopoli alla periferia delle città, dove si è sviluppata la criminalità. Secondo il premier la reazione delle forze dell’ordine e delle autorità italiane è stata debole, in Paesi come la Francia o la Germania l’intervento delle autorità è stato immediato e non ci sono state dichiarazioni politiche che hanno alimentato la discussione su questo argomento, ha aggiunto. Tariceanu ha sottolineato che non è giusto che i romeni che vivono in Italia e che lavorano onestamente subiscano ritorsioni a causa di coloro che non rispettano la legge. (qui)

Quindi… Ci si lamenta del fatto che Maroni vuole espellere i Rumeni e il ministro Rumeno dice che dovevamo dare fuoco agli accampamenti e sbatterli fuori prima? Qualcuno mi da un sottotitolo, per favore?

Autore:

Nasce ALAC, Allerta Anticorruzione di Transparency International powered by GlobaLeaks

Lasciando la narrativa invece che al sottoscritto alla capace ed incisiva penna dell’articolo di Carola Frediani sull’Espresso, un breve post per segnalare che: Da oggi però qualcuno prova ad usare uno strumento in più per bucare il muro di gomma della corruzione, stimolando i cittadini e i dipendenti pubblici e privati a segnalare fatti illeciti. […]