Non dovrai più soffrire, Sig. Zhang

Si chiamava Mr. Zhang. Era un perseguitato politico che aveva cercato rifugio in Australia dopo essere stato torturato. Da quella cina tanto amica che ospita le Olimpiadi.

Non dovrà più soffrire: piuttosto che tornare in patria come rimpatriato si è suicidato.

Autore:

No, di Uber non avete capito un c**o…

Pensavo fosse cosa assolutamente risaputa e banale da comprendere, ma una serie di chiacchierate con persone che ritengo discretamente intelligenti mi hanno fatto capire che quanto ho nella testa non è così lapalissiano come pensavo, e quindi scrivo qui, a futura memoria da nouvelle Cassandra :) Perché diamine Google ha investito Uber qualche anno fa, […]