L’anonimato e l’autorevolezza di Vecna

Di Vecna avevo già detto precedentemente qualcosina. E quando si mette a scrivere, signori, è meglio prepararsi una mezz’oretta, una tazza di the e leggere attentamente quello che ha da dire:

Basta scrivere cose già scritte meglio da altri: i frammenti che seguono sono tratti da varie fonti e compongono un disegno più o meno simile a quello che ho in mente, per scindere l’anonimato e l’autorevolezza in due elementi indipendenti tra loro. Analisi necessaria se si ambisce ad una forma di divulgazione che pur rimanendo anonima possa essere, autorevole e non influenzabile dalla casta di big player della stampa.

A voi l’intero post. Buona lettura.

Autore: